Domani

Oggi pensiamo già al domani.

Negli ultimi anni la mancanza di un preciso riferimento normativo italiano ha favorito la diffusione di una filosofia di “minimalismo tecnologico” volto a conseguire un contenimento dei costi unicamente attraverso la riduzione della quantità dei materiali impiegati, basti pensare all’esasperato abbassamento degli spessori di substrato o alla rinuncia di un indispensabile impianto di irrigazione….

L’entrata in vigore della norma di settore UNI 11235 del 2007, che fissa parametri e prestazioni minime per i materiali e i componenti di un sistema a verde pensile, finalmente premia la politica perseguita da Optima Giardini Pensili nel rifiutare il ”minimalismo tecnologico” a favore della più consapevole e professionale “ottimizzazione tecnologica”.

La ricerca, l’innovazione e lo sviluppo con istituti universitari ed aziende produttrici di materiali, ci permettono di conseguire standard elevati ed affidabilità nel tempo, con soluzioni che ci consentono di essere un punto di riferimento nel settore dei giardini pensili.

Domani

Comments are closed.